Descrizione Progetto

“Ho dei gusti semplicissimi … mi accontento sempre del meglio (O.Wilde). Fabrizio Spatrisano si presenta con questa semplice ma efficace frase; Amante della vita semplice ma categoricamente di classe!

Fabrizio continua ad essere un affermato professionista, un bravissimo commercialista. Marito tenerissimo e padre di una splendida ragazza; da qualche anno ha diversificato la sua attività dando spazio alla sua passione, non solo cibo ma anche intrattenimento, creando l’Enoteca “Tuttibrilli“, in via Principe di Villafranca, 54 (PA).

Quando ti trovi nel suo bellissimo locale, infatti, ti senti coccolato e rilassato, e tra mille profumi di vini pregiati e di cibi ricercati riesci a condividere con i tuoi amici il piacere della tavola. Fabrizio, con la sua simpatia e soprattutto allegria, ti regala un’atmosfera di reale novità nell’ambito dei migliori ristoranti presenti in città. Piatti ricercati e servizio impeccabile. Non rimane che provarlo e lui ci da un assaggio di quello che potete trovare nel suo menù. Un piatto che ha ideato lui stesso, ma che ha fatto rivisitare dal suo chef Umberto De Luca dandogli il tocco del maestro.

Quando andrete a trovarlo, mi raccomando, ordinate un piatto di pasta … ma chiedete anche di Fabrizio: sa come intrattenervi con la sua innata simpatia e il suo impeccabile sorriso.

6cb3a05f ad6a 48cf acce ffff7f7771cc
logo definitivo tuttibrilli

CHEF

Fabrizio Spatrisano
Umberto de Luca

CUCINA

Palermitana

DIFFICOLTA’

Media

DATI PER LA PREPARAZIONE

45 min
Prep

10 min
Cottura

55 min
Totale

4 Persone
Dosi

La Ricetta

INGREDIENTI
  • Spaghetti 350/400 g
  • Moscardini 500 g

  • Gamberoni rossi N 5/6

  • Vino Bianco mezzo bicchiere

  • Mandorle tostate 50 gr
  • Cipolla 1 media

  • Passata di pomodoro 1 litro.

  • Chiodi di garofalo 4, bacche di genepro 2, basilico, un cucchiaino di zucchero
  • Sale, Pepe e Olio scalogno q.b.

PREPARAZIONE
  • Far rosolare il cuore di uno scalogno in una casseruola con un filo d’olio extravergine d’oliva; aggiungete i moscardini tagliati precedentemente, fare soffriggere per un minuto circa, sfumare il tutto con un calice di vino bianco; appena il vino sarà evaporato del tutto, aggiungere dei datterini tagliati in quattro; fate cuocere il tutto per circa 30/45 minuti (aggiungere brodo di pesce quando la salsa si addensa troppo). Infine, adagiate i gamberoni rossi e far cuocere per altri 2 minuti.
  • Per concludere, cuocere 350gr. di spaghetti e scolarli a meno di un minuto dalla vostra cottura ideale. Metteteli in una padella larga e amalgamate il tutto finendo la cottura. Unite le mandorle tostate e servite caldo.
  • Un suggerimento: la decorazione del piatto diventa la cornice di un capolavoro; date sfogo alla vostra fantasia per rendere il piatto un’opera d’arte!
FOTO

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani informato sui nostri consigli

Non amiamo lo spam. Puoi cancellarti quando vuoi.